Via Zambra, 11 – 38121 Trento sportsenzafrontiere.trentino@gmail.com +39 0461 829896 c/o APPM onlus

Il Ping Pong come strumento educativo e di inclusione

Il progetto Ping Pong Senza Confini propone interventi a sostegno di bambini e ragazzi con fragilità attraverso la pratica sportiva del tennistavolo.

Attraverso questa disciplina, oltre ad aiutare a combattere la sedentarietà giovanile come vi abbiamo raccontato in questo articolo, è possibile offrire alle famiglie in situazioni di disagio socio-economico un’occasione di divertimento e socializzazione positiva per i ragazzi.

Grazie a questo sport si vuole creare un rinforzo della tendenza alla cooperazione e alla creazione di alleanze tra i giovani e tra le loro famiglie, rafforzando di conseguenza il senso di comunità.

Un importante obiettivo del progetto, come abbiamo scritto più approfonditamente in questo articolo, è proprio quello di accrescere le competenze degli operatori nel campo dello sport come strumento di inclusione sociale e in questo modo aumentare la capacità delle organizzazioni coinvolte condividendo nuove idee, metodi e progettualità per promuovere l’importanza dell’attività fisica tra i giovani.

 Le attività proposte hanno quindi l’obiettivo di realizzare delle attività tese a rafforzare le competenze sociali ed educative di istruttori, allenatori e dirigenti di organizzazioni sportive legate al tennistavolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.